Caldana

Veduta di Caldana, stampa di Paolo Cimoni
Veduta di Caldana, stampa di Paolo Cimoni

Caldana si trova nel territorio del comune di Gavorrano, in provincia di Grosseto, sulle ultime propaggini delle Colline Metallifere. La sua altitudine è di 179 metri s.l.m.

Il nome Caldana ha radici molto lontane. Plinio parla di Acque calidae ad Vetuloniam, nome che indicava le sorgenti di acqua calda situate ai piedi della collina di Caldana e non, come si è creduto erroneamente per molto tempo, le acque calde della Valle di Cornia (la precisazione si deve soprattutto al volume del dott. Isidoro Falchi, Ricerche su Vetulonia). Sicché il nome deriva all'abbreviazione acque calidae o calidane, che indicava le sorgenti d'acqua tiepida che sgorgavano nella zona conosciuta come "Bagnaccio". Queste acque son oggi scomparse perché hanno preso altre vie sotterranee in conseguenza della costruzione delle miniere e del lavoro nelle miniere di Ravi e Gavorrano.

Originariamente, con il nome "Caldana", era indicato il casolare che sorgeva vicino a quelle sorgenti.

Bandiera di Caldana con lo stemma.
Bandiera di Caldana con lo stemma.

Essere Chiesa Oggi

Foglietto settimanale formativo e informativo della parrocchia di S. Biagio

Essere chiesa oggi

Essere Chiesa Oggi n. 3 16 settembre 2018
Essere Chiesa Oggi n3 16sett2018.pdf
Documento Adobe Acrobat 954.7 KB

Codice QR