Febbraio

La Candelora (2 febbraio)

Vengono benedetti i candelini e le candele che serviranno per la benedizione della gola, al termine della messa di San Biagio.

 

Se pe' la candelora piove o gragnola dell'inverno siamo fora, se c'è sole o solicello siamo a metà dell'inverno...

Festa del Patrono (3 febbraio)

Processione S. Biagio 1992
Processione S. Biagio 1992

La processione del patrono san Biagio si svolge durante la festa solenne, ogni tre anni, di solito alle tre del pomeriggio, dopo il canto del vespro.

La chiesa è tutta addobbata di rosso e si mettono anche le tende rosse al portone.

La processione segue lo schema di quella del Corpus Domini e delle altre, con tutti gli stendardi; è aperta dalla vela.

Il sacerdote è vestito col piviale rosso del parato di san Biagio e porta in mano il prezioso reliquiario di argento ed ebano con le reliquie del santo patrono. A seguire, gli uomini portano la statua.

Il doppio delle campane accompagna la processione mentre si canta l’inno a San Biagio, alternato con le preghiere.

Di solito la processione si conclude sul sagrato: con la reliquia il sacerdote benedice il paese, mentre il doppio delle campane sembra voler propagare ovunque la protezione del santo patrono.

La festa si conclude con un rinfresco per tutta la popolazione, coi dolci tipici caldanesi che le abili mani delle donne hanno preparato nei giorni precedenti.

Fiocchi: i dolci del carnevale

Essere Chiesa Oggi

Foglietto settimanale formativo e informativo della parrocchia di S. Biagio

22 maggio 2017

Essere Chiesa Oggi n. 38 22 maggio 2017
Essere Chiesa Oggi n38 21maggio2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 345.3 KB

Messaggio Pasqua 2017

Messaggio Pasqua 2017
MESSAGGIO PASQUA 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 811.0 KB

Codice QR