Laura Bindi

    Di poesie. Altro

 

Edizioni Ded'A

2009

€ 6,00

 

ISBN: 8896121418

ISBN 13: 9788896121412

Deastore

IBS

 

La vendita di questo libro ha uno scopo benefico. Il ricavato è stato destinato ai bambini del reparto oncologico dell'ospedale pediatrico di Betlemme e all'acquisto di materiale didattico per i bambini dell'Asilo delle Suore di Sant'Anna di Caldana

 

 

 

Di poesie. Assaggi

 

Edizioni Ded'A

2009

€ 5,00

 

ISBN: 8896121019

ISBN 13: 9788896121016

Deastore

IBS 

 

La vendita di questo libro ha uno scopo benefico. Aggiungendo 1 euro al prezzo di copertina si potrà contribuire a un progetto di ricerca sui tumori del Campus Bio-Medico di Roma e ad uno sulla sclerosi multipla dell'A.I.S.M. Grazie.

 

Ricordando Laura.

Spesso il dolore ha nome, ha consistenza,

spesso il nemico non si lascia anonimo,

ma aggredisce consapevole di sé. E la

difesa è più lucida, più motivata, più

autentica nell’ansia estrema della

sopravvivenza. Perché un nemico, quando

ha nome, ha quasi sempre anche un’

essenza a cui aggrapparsi per non cedere,

ha una consistenza contro cui schierarsi per

non capitolare.

 

Laura stava sempre così

– lucidamente –

aggrappata a quel nome, alla definizione

estrema di quel nemico; se lo rigirava in

bocca senza timore di soffocare; Laura stava

stretta alla luce, se ne deliziava come

campo di grano in giugno, come un firmamento

che – come brilla! – quando tutto il mondo è spento.

Laura si aggrappava persino alla parola, la sola

che dischiude il dolore, e lo rende umano,

comunicabile, civile, quotidiano.

 

Non si vergognava, Laura,

del suo calvario, né ostentava la sua croce:

semplice, sapeva che un cammino è a tutti

destinato, e che – per esser veri uomini e

vere donne – occorre non piegare le ginocchia,

ma impolverarsi i sandali; né mai recriminare.

Aveva una forza disarmante, Laura; aveva

un sorriso mai stanco, ogni suo gesto sempre

pronto, ogni suo pensiero sempre indomito,

ribelle. È insorta, Laura, contro il suo destino,

contro la casualità folle dei suoi giorni; contro l’accidia,

verso cui la sofferenza facilmente istiga.

E adesso

i giorni da riempire rimangono a noi – ne

dovremo preservare un po’ anche per lei.

 

G.G.

 

Caldana, 25 giugno 2011

Essere Chiesa Oggi

Foglietto settimanale formativo e informativo della parrocchia di S. Biagio

Estate 2017

Essere Chiesa Estate
Essere Chiesa estate.docx
Documento Microsoft Word 1.0 MB

Messaggio Pasqua 2017

Messaggio Pasqua 2017
MESSAGGIO PASQUA 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 811.0 KB

Codice QR