Dalla Cronistoria Parrocchiale

Ottobre 1937

Il giorno 10 ottobre 1937 fu riaperta al culto, dopo un anno e mezzo, la nostra monumentale chiesa parrocchiale. La medesima, oltre essere stata restaurata di tutto il tetto nuovo e di tutto l'interno, fu abbellita dalla bellissima gradinata del travertino di Saturnia e dalla porta centrale.

A render più solenne la festa intervenne S. E. Rev.ma Mons. Paolo Galeazzi, nostro amatissimo Vescovo, che giunse nel nostro paese alle ore 8: stavano ad attenderlo il Parroco don Luigi Capaccioli, il vice Potestà Angelo Maiani e il dott. Magaldi, medico condotto.

Luglio 1941

Domenica 6 luglio don Ugolino Ugolini ha celebrato in questo suo paese natìo la prima S. Messa solenne. Alla porta della Chiesa, mentre una ressa incontenibile di popolo faceva corona, ha sostato per ricevere l'omaggio floreale e l'indirizzo d'augurio di due bambine con cui gli veniva presentato il dono del popolo, una busta con £ 620. La S. Messa è stata cantata con gusto artistico dalle giovani dell'A.C. preparate con cura dalle buone Suore, le figlie di Sant'Anna.

Marzo 1946

Triduo per la pioggia. La grande siccità che da giorni gravava su gran parte dell'Italia era sentita in modo particolare in questo paese, ove la mancanza d'acqua era un piatto quotidiano, già da qualche anno.

Il popolo in angustia e invitato dal Parroco, pensò di ricorrere a Gesù Sacramento e per tre sere si riunì nella sua bella chiesa a recitare le preci "ad petendam pluviam". Quale insperato successo! Alla fine del triduo una giornata splendida. Chi è che non i ricorda la giornata di giovedì 28 febbraio? Eppure: la notte acqua, il giorno di poi acqua ed ancora non è finita!

Maggio 1949

La peregrinatio Mariae a Caldana.

A preparare le anime al ricevimento solenne della Celeste Pellegrina era venuto in precedenza il Rev.mo sig. D. Pietro Pece, che appena un mese prima con un suo fratello aveva ottenuto una santa e proficua missione [...]. Preparati così gli animi il popolo come una sola famiglia muoveva incontro alla Madonna delle Grazie, proveniente da Vetulonia. Giunti al Grilli, confine tra Vetulonia e Caldana, il popolo caldanese attende: colpisce una lunga fila di uomini in cappa bianca della confraternita: pare una fiorita di gigli candidi sbocciati prodigiosamente per onorare la Tutta Santa [...]. Sfilano per la lunga ascesa per le vie che vogliono gareggiare con quelle di Vetulonia [...]. La hiesa sfarzosamente addobbata e le strade, tutta una policromia di luci di fiori e di colori: festoni di ogni genere adornavano soprattutto il bellissimo Borgo da sembrare un tunnel. Il tutto dice una sola cosa: trionfo della Madonna.

Aprile 1953

Martedì 7 dopo la Pasqua ebbe luogo la cerimonia ufficiale per la consegna all'asilo infantile locale della Statua di S. Anna venduta dalla ditta Ortisei di Val Gardena donata dalle donne del Paese. La statua benedetta dal parroco don Luigi Capaccioli dalla Chiesa parrocchiale fu portata alla sua destinazione processionalmente. Apriva il corteo un gruppo di bambini dell'asilo accompagnati dalle suore, seguivano gli alunni delle scuole elementari con le rispettive insegnanti e molto popolo.

Giugno 1954

Lunedì 21 giugno è incominciata nelle case la visita della dolce Madonna. La prima casa accogliente è stata quella del nostro Parroco don Luigi Capaccioli dove molte preci e canti melodiosi l'hanno accolta tra la commozione e l'entusiasmo dei fedeli presenti al lieto avvenimento. Dopo si è iniziato il viaggio nelle varie casette di operai con le cucine linde e olezzanti di fiori preparati con cura amorosa. [...]

Poi passate le 24 ore di sosta deve essere portata altrove allora gli occhi si velano di lacrime e si vorrebbe gridare: "Resta sempre con noi, Maria!"

Settembre 1955

Sabato 24 settembre ebbe luogo nel locale teatro della Mutuo Soccorso la simpatica cerimonia per la consegna della medaglia d'oro al dott. Giovanni Magaldi da parte del popolo di Caldana. La medaglia comprata con il ricavato di una sottoscrizione popolare è stata donata con sincera riconoscenza al dott. Magaldi in occasione del suo cessato servizio dopo 34 anni di ininterrotto lavoro [...]

Alle ore 17:00, tra prolungati applausi, ebbe inizio la cerimonia con un breve discorso. [...] Tra la commozione generale il Presidente dell'Associazione sig. Enrico Bindi consegnava la medaglia e l'artistica pergamena con le parole di dedica.

Dicembre 1957

Quest'anno la S. Messa di Natale è stata celebrata con più solennita degli anni scorsi e molto popolo assisteva con devozione al Sacro Rito. [...] Il nostro buon Canonico, parroco don Luigi Capaccioli, la celebrò con la solita giovanile baldanza. La Schola Cantorum eseguì la S. Messa di Haller a due voci; dirigeva i canti il sig. Emilio Serafini. La Schola Cantorum composta di ben 35 elementi eseguì pure dei canti pastorali in polifonia.

Agosto 1959

Si è chiuso il corso di economia domestica delle zone rurali "coltivatori diretti". [...]

Come si curano i pulcini, come si ottiene un pollaio razionale, come si miscela e in quale proporzione il concime alla terra, come si ottiene questo, come si ottiente quest'altro: sempre dalla Madre Terra [...]

La direttrice del corso, alla fine, ha offerto alle ragazze dei dolci squisiti ed un vassoio di pesche attaccate ancora alle freschissime foglie. Perché? Sì, di pasta dolce ma niente da meravigliarsi se fossero state pesche appena spiccate dalla pianta, perché Caldana, bellissimo paese, è il paese delle sorprese artistiche e diremo così vegetali in quanto offre con la stessa generosità castagne e arance, ed ha, nel suo cielo, le rondini più chiassose e chiacchierone che io abbia sentito.

Essere Chiesa Oggi

Foglietto settimanale formativo e informativo della parrocchia di S. Biagio

Essere chiesa oggi

Essere Chiesa Oggi n. 9 19 novembre 2017
essere chiesa oggi n9 19novembre2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 753.4 KB

Messaggio Pasqua 2017

Messaggio Pasqua 2017
MESSAGGIO PASQUA 2017.pdf
Documento Adobe Acrobat 811.0 KB

Codice QR